Menu Close

Pazienti

La Società svizzera di nefrologia (SSN) è l’organismo generale dei nefrologi svizzeri. Le sue missioni consistono nell’adozione di misure ottimali volte a garantire una presa a carico di eccellente qualità nella cura delle malattie dei reni in Svizzera, nel’assicurare le formazioni post grado e la formazione continua dei nefrologi svizzeri, nel sostenere la ricerca concernente le malattie dei reni e nel rappresentare i suoi membri presso le autorità e i partner del campo della sanità.
Le sue attività sono finanziate dai contributi dei suoi membri, dai servizi prestati e dal congresso scientifico annuale, che essa organizza.
La Società svizzera di nefrologia è in stretta relazione con le numerose associazioni di pazienti e con la Fondazione svizzera del rene.

SCEGLIERE Saggiamente

Cinque pratiche per le quali i medici e i pazienti dovrebbero porsi delle domande

Le malattie renali possono colpire chiunque

Le malattie renali provocano una perdita progressiva o improvvisa della funzione di eliminazione e di purificazione svolta dai reni. Nella maggior parte dei casi non ci si rende conto o quasi di questa perdita della funzione: l’insufficienza renale può quindi progredire silenziosamente. Un’ipertensione arteriosa, edemi agli arti inferiori o un cambiamento dell’urina possono costituire dei segnali premonitori, ma soltanto con degli esami di laboratorio la malattia può essere riconosciuta tempestivamente.

Sostituzione della funzione renale

Una funzione renale ridotta a meno del 15% del normale richiede una terapia sostitutiva.
Ci sono tre modi di procedura di sostituzione: il trapianto renale / la dialisi peritoneale / l’emodialisi

Il trapianto renale costituisce senza dubbio la migliore opzione, ma non è attuabile in tutti i pazienti. In Svizzera migliaia di persone vengono quindi trattate a lungo termine con la dialisi peritoneale o con l’emodialisi. La conseguenza è una perdita di autonomia nella vita quotidiana, questa andrà quindi riorganizzata.

 È essenziale

  • che la malattia renale sia riconosciuta al più presto in modo che possa essere trattata prima che il danno diventi permanente.
  • che il trapianto renale sia accessibile al maggior numero possibile di pazienti affetti da insufficienza renale.


Estratto dal Flyer della Fondazione Svizzera del Rene